Descrizione Progetto

Dietoterapia Integrata

La conoscenza che va oltre il peso

La Nutrizione, nell’immaginario collettivo, è un tema che molto spesso viene frainteso con l’Alimentazione. In realtà la Nutrizione è l’insieme dei processi biologici che consentono e condizionano la sopravvivenza, la crescita e l’integrità di un organismo vivente sulla base delle disponibilità di energia e nutrienti (alimentazione ).

Detto ciò si capisce subito come il mio compito sarà ben diverso e ben distante da uno sterile conteggio calorico; è sempre stato un mio obiettivo, infatti, osservare e studiare l’organismo nella sua integrità dando importanza alle interazioni che l’individuo assume con l’ambiente circostante nella sua totalità. L’uomo, ma in generale tutti gli organismi viventi, interagisce con ciò che lo circonda e senza accorgersene ne viene condizionato non solo da un punto di vista selettivo / adattativo ma anche comportamentale.

Quindi non considerare questo vuol dire, a mio parere, non occuparsi di nutrizione ma solo di alimentazione.

E’ chiaro che alla base di ciò è importante sapere quale individuo si ha di fronte; motivo per il quale è fondamentale capire la sua composizione corporea. Spesso si confonde un eventuale eccesso ponderale con la necessità di dimagrire; sono molti però gli esempi che disattendono quanto detto basti pensare agli sportivi, ed in particolar modo ai culturisti, che presentano un peso sicuramente superiore rispetto a quello standard per la loro età e altezza.

Diviene quindi fondamentale sapere da cosa siamo fatti ossia la nostra composizione corporea la quale ci consente di capire come il peso (valore di per sé poco significativo) si distribuisce tra massa magra e massa grassa. Per fare ciò utilizzo:

  • La plicometria, che serve a valutare lo spessore del tessuto adiposo sottocutaneo. Tali valori permettono di capire l’eventuale assottigliamento da una rilevazione all’altra ma anche il tessuto adiposo complessivo.
  • L’ impedenziometria, che è un dato ancora più importante poiché, mediante un flusso di corrente che attraversa il nostro corpo, ci consente di MISURARE due grandezza fisiche (resistenza e reattanza) correlate allo stato di idratazione e alla massa cellulare (che mi piace chiamare la parte buona del nostro corpo ).

Per ogni nutrizionista questo dato correttamente interpretato è fondamentale, perchè è proprio grazie all’impedenziomentria e alla plicomentria che si può ottenere un’immagine tricompartimentale del nostro peso: Acqua, Muscolo e Adipe.

E’ chiaro che, a questo punto, sapendo il tipo di “macchina” che si possiede risulta più facile agire in modo personalizzato su ciascun soggetto proponendo il carburante, l’attività fisica e gli stili comportamentali più appropriati anche in base alle sue interazioni sociali ed ambientali che obbligatoriamente devono essere indagate.

Solo così si possono attuare piani alimentare il più possibile “cuciti su misura “ affinchè diventino con facilità e naturalezza nuovi stili di vita.

Per concludere, quindi, posso dire che per me il termine nutrizionista vuol dire CONOSCERE …. UN ASPETTO CHE VA BEN OLTRE IL PESO CORPOREO.

Roberto Zicari

Prendi un appuntamento

Tel. 0182 641060

Scriveteci per richiedere un appuntamento. Sarete ricontattati al più presto per la conferma del giorno e dell’ora.

    Acconsento all'utilizzazione dei miei dati personali, secondo quanto previsto nella nota informativa sulla privacy