Descrizione Progetto

Trattamenti zona genitale femminile

Non solo estetica: trattamento integrato per la regione genitale (vulva, vagina, perineo)

La regione genitale femminile in particolari situazioni ormonali, farmacologiche o semplicemente a causa dell’invecchiamento può andare incontro a cambiamenti quali involuzione, restringimento o lassità, tutte accompagnate da atrofia (secchezza delle mucose). Alcune dermatosi possono accentuare il problema (il Lichen sclero atrofico rappresenta una situazione spesso davvero fastidiosa), ma la causa scatenante più frequente – e ne sono interessate quasi metà delle donne – è costituita dalla menopausa. Si associano spesso disturbi come prurito, bruciore o senso indistinto di fastidio locale, più accentuato in posizione seduta, maggiore facilità alle infiammazioni ed infezioni, dolore o vera e propria impossibilità ad avere rapporti, cistiti (infezioni urinarie) ricorrenti.

Le terapie tradizionali – peraltro molto efficaci – si basano sulla somministrazione continua di piccole dosi dell’ormone (estrogeno) che durante l’età fertile viene costantemente prodotto dalle ovaie. Tali ormoni possono essere assunti per via sistemica (in forma di compresse, cerotti o gel transdermici) o locale (in forma di creme, gel od ovuli vaginali), ma per definizione devono essere impiegati con estrema regolarità (almeno due – tre volte la settimana, se in forma locale). La loro efficacia è evidentemente limitata al periodo di assunzione: se non li prendi le mucose ritornano in poche settimane alla secchezza originaria.

Le innovative terapie fisiche, fra le quali il laser frazionato non ablativo V-Lase® rappresenta un’eccellenza, hanno risultati sovrapponibili alle terapie ormonali (che in alcune tipologie di pazienti, ad esempio quelle con tumori estrogeno dipendenti pregressi o in atto, non possono essere utilizzate), ma l’effetto positiva dura molto di più, e di regola sono sufficienti semplici sedute “di richiamo” con cadenza circa annuale.

COME GESTIRE NEL MODO MIGLIORE L’INTERA AREA GENITALE?

Con un lavoro integrato di più metodi e tecnologie:

  • Il laser a CO2 dedicato (V-Lase®) consente di stimolare in modo estremamente efficace il derma (responsabile del supporto, della vascolarizzazione e della idratazione dello strato più superficiale della cute, chiamato epidermide), senza disturbare le mucose superficiali della vagina e dell’introito. In presenza di lievi forme di incontinenza urinaria o di sintomi da urgenza minzionale un programma dedicato può rinforzare i tessuti di supporto senza ricorrere alla chirurgia.
  • La biostimolazione mediante micro iniezioni superficiali di acido ialuronico e bionucleotidi (derivati da preziosissime alghe) nella zona delle piccole labbra vulvari, vestibolo e perineo (quest’ultimo spesso sede di esiti fibrotici o cicatriziali da parto) riattiva la funzionalità biologica delle aree trattate (in presenza di cicatrici l’integrazione osteopatica è spesso di grande aiuto).
  • La radiofrequenza modulata consente la veicolazione di principi attivi per rigenerare, rinnovare e riempire le grandi labbra della vulva, strutture molto importanti non solo per l’estetica e l’immagine corporea e sessuale della donna, ma anche per la vera e propria protezione dell’ingresso vaginale e la funzionalità dell’intera regione. La perdita di volume, tono e spessore delle grandi labbra rappresentano un problema molto sentito dalla donna post menopausale, anche se purtroppo molto raramente dichiarato ed affrontato in modo professionale e scientifico.

Prendi un appuntamento

Tel. 0182 641060

Scriveteci per richiedere un appuntamento. Sarete ricontattati al più presto per la conferma del giorno e dell’ora.

    Acconsento all'utilizzazione dei miei dati personali, secondo quanto previsto nella nota informativa sulla privacy